Home Page
>2014 > 1
- Clicca - per visualizzare tutti gli eventi - Clicca - per visualizzare tutti gli eventi - Clicca - per visualizzare tutti gli eventi - Clicca - per visualizzare tutti gli eventi
1955
1956
1957
1958
1959
1960
1961
1962
1963
1964
1965
1966
1967
1968
1969
1970
1971
1972
1973
1974
1975
1976
1977
1978
1979
1980
1981
1982
1983
1984
1985
1986
1987
1988
1989
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017
1955
1956
1957
1958
1959
1960
1961
1962
1963
1964
1965
1966
1967
1968
1969
1970
1971
1972
1973
1974
1975
1976
1977
1978
1979
1980
1981
1982
1983
1984
1985
1986
1987
1988
1989
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017
1955
1956
1957
1958
1959
1960
1961
1962
1963
1964
1965
1966
1967
1968
1969
1970
1971
1972
1973
1974
1975
1976
1977
1978
1979
1980
1981
1982
1983
1984
1985
1986
1987
1988
1989
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017
1955
1956
1957
1958
1959
1960
1961
1962
1963
1964
1965
1966
1967
1968
1969
1970
1971
1972
1973
1974
1975
1976
1977
1978
1979
1980
1981
1982
1983
1984
1985
1986
1987
1988
1989
1990
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017
Il popolo gentile
 

A gennaio 2014, come regalo anticipato a Luigi per i suoi futuri 18 anni ( è nato il 1 giugno  1996) gli ho chiesto di farmi il regalo di venire con me in Laos.

Così siamo partiti e siamo sbarcati a Luang Prabang, dove in città un piccolo fiume veloce confluisce nel grande Mekong, mentre pochi chilometri a nord il fiume navigabile Nam Ou si getta nel Mekong, in uno scenario di rupi rocciose e foreste.

E stato un viaggio breve, intenso, potente. Immersi nella storia, nella natura, ingolositi dal cibo e affascinati dalla gentilezza dei Laotiani. Mattine fredde con nebbia, sole caldo a mezzogiorno, notti variabili: miti in città, fresche sulla riva del Mekong nei dintorni di Pakbeng, dove dopo 1000 metri l’affollato scalo lascia il posto ad altri mondi, la natura prende il sopravvento e la sera si irradia un meraviglioso buio stellato.

Su e giù per l’acqua del fiume, con i suoi vortici, il suo colore di terra, i suoi riflessi magici e i suoi momenti di grande pace.

Le asprezze e le delizie del viaggio ci hanno anche bastonato un poco e fatto prendere un grande spavento. Ma ne siamo usciti bene, perché la difficoltà è parte del viaggiare.

Siamo tornati a casa felici.

A luglio 2014, Luigi ed io abbiamo proiettato e raccontato le immagini del viaggio presso lo Show Room di Stone Italiana, vicino al Duomo di Milano, davanti a un pubblico di amici. È stato bello ascoltare i suoi commenti, cosa ne ha tratto, i pensieri di un ragazzo occidentale di 18 anni immerso x un attimo in una cultura/natura asiatica completamente diverse dalla nostra... e restare stupiti di come lui riesca a dire bene le cose in maniera sintetica!


Scarica il pdf - www.virginiobriatore.it/pdf/Laos.pdf